La Nostra Offerta Formativa

LS

Liceo Scientifico

Scopri di più >
AFM

Amministrazione Finanza e Marketing

Scopri di più >
ITI

Industriale Informatica

Scopri di più >
ITT

Tecnico Economico per il Turismo

Scopri di più >

Chi Siamo

L’ Istituto Polivalente Valdisavoia nasce nell’ anno scolastico 2001/2002 dalla fusione degli Istituti “San Domenico Savio” ,” Virgilio” e “ Pitagora” e si colloca tra i più grandi centri scolastici della Provincia gestiti dai privati. Il nuovo plesso scolastico è appartenuto alla famiglia del Principe Vagliasindi e ha ereditato l’architettura dell’epoca dei Savoia. L’Istituto è situato a Catania nella zona Cibali, in via Valdisavoia n. 7 , vicino al centro della città ed è servito dai mezzi di trasporto urbani ed extraurbani. Facilmente raggiungibili sono inoltre i centri d’incontro, i servizi sanitari , sociali e sportivi. Nella zona operano giovani impegnati in attività di volontariato. Il territorio è inoltre fornito da luoghi di aggregazione sociale, altamente frequentati, quali la Chiesa, lo Stadio Comunale, la caserma dell’Esercito Italiano.
Facilmente raggiungibile è anche il centro cittadino ricco di musei, biblioteche e monumenti di interesse storico, artistico e culturale. La scuola opera su una sola sede ed è attrezzata di laboratorio lingue, aula da disegno, campo sportivo, chiosco bar, parco-giardino, parcheggio auto.

L’Istituto si caratterizza come una scuola che offre diverse e qualificate opportunità educative a tutti i giovani, per valorizzare le loro capacità intellettuali e umane e favorire l’ apprendimento per tutta la vita e lungo tutta la vita.
Presenta agli studenti una offerta specifica, diversificata per la presenza del Liceo Scientifico, di tre
indirizzi Tecnici – Amministrazione Finanza e Marketing, Turismo, Informatica.
La presenza di più indirizzi è finalizzata a rispondere alle diverse esigenze formative e a valorizzare le differenti attitudini degli studenti, nella consapevolezza del valore di una preparazione superiore solida, globale flessibile e non mirata alla semplice trasmissione di specifiche competenza tecnico– disciplinari, rapidamente superate da un mercato del lavoro che è in continuo mutamento e necessita di sempre nuove figure professionali, dell’esigenza sempre più marcata nella vita professionale, di competenze relazionali e gestionali complesse, di abilità comunicative, di capacità di coordinamento e di mediazione.

In ogni indirizzo, trovano attuazione secondo specifiche modalità, le scelte culturali didattiche e organizzative che informano tutto il Piano Triennale dell’ Offerta Formativa della scuola, in una ottica di integrazione e coerenza complessiva, al fine di offrire una pluralità di risposte al territorio e alle sue
esigenze di formazione e promozione culturale, sia per la prosecuzione degli studi a livello universitario sia per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Gli aspetti che contraddistinguono lo stile formativo ed educativo del nostro Istituto sono:

  • l’ attenzione costante al dialogo educativo con gli studenti e le famiglie per risolvere problematiche, valorizzare i talenti e promuovere lo sviluppo di competenze trasversali e specifiche .
  • le linee progettuali comuni all’interno degli assi culturali (matematico, scientifico– tecnologico, dei linguaggi, storico– sociale).
  • l’ apertura alla evoluzione dei saperi e all’ innovazione tecnologica.
  • l’ attenzione costante alla trasformazioni del contesto culturale, sociale, economico e ambientale.
  • la pratica laboratoriale nelle materie scientifiche.
  • la cura delle eccellenze, con il coinvolgimento di molti alunni in attività quali gare provinciali, regionali e nazionali riconosciute dal Ministero in particolare nel settore matematico – scientifico.

Tutte le scelte culturali e organizzative e le azioni sviluppate gravitano attorno al processo di insegnamento – apprendimento e sono rese possibili dal coinvolgimento e dalla partecipazione, a livello progettuale, gestionale e operativo, di tutte le risorse intellettuali ed hanno come unico fine fondamentale innalzare la qualità degli apprendimenti per promuovere il successo formativo e combattere la dispersione
scolastica.

L’Istituto d’ altra parte richiede:

  • la partecipazione cosciente e responsabile degli studenti alla vita scolastica in tutti i suoi aspetti.
  • la partecipazione disponibile dei genitori agli organi di gestione della scuola e la loro responsabilità per quanto di competenza nell’educazione degli alunni.

L'Istituzione Scolastica, infatti, può essere una comunità educante di istruzione e formazione solo se è connotata da un insieme di relazioni sinergiche e produttive fra le sue componenti essenziali: lo studente, la famiglia, il personale docente e non docente, il Dirigente Scolastico.